Snapchat: utenti in calo ma profitti in crescita


Il fondatore di Snapchat Evan Spiegel ha ammesso recentemente che il numero di utenti attivi giornaliero è diminuito, da circa 7 milioni di nuovi iscritti attivi dello stesso trimestre dell’anno precedente (21 milioni due anni fa), ai quattro milioni di quest’anno nel periodo terminato il 30 giugno. Poco importa che la società abbia contemporaneamenta fatto registrare profitti in aumento del 49%: se gli utenti calano, le prospettive si fanno grigie — e il discorso non vale solo per Snapchat.

Le nazioni con più “Snapchatter” sono gli Stati Uniti e il Canada con 93 milioni e l’Europa con 73 milioni. Gli italiani che usano Snapchat sono circa 2,5 milioni.

Secondo l’Osservatorio Social Media Il 60% degli italiani su Snapchat sono donne (1,5 milioni) mentre gli uomini coprono il restante 40% (1 milione). Questa è la prima peculiarità del servizio, visto che su Instagram si ha una leggera prevalenza delle donne, mentre su Facebook accade l’opposto.

Ad ogni modo Evan Spiegel, il fondatore di Snapchat, ha ricevuto per il 2017 un compenso di circa 600 milioni di dollari, diventando uno dei CEO più pagati degli Stati Uniti.
Snapchat: utenti in calo ma profitti in crescita Snapchat: utenti in calo ma profitti in crescita Reviewed by Carmelo Cutuli on 19 settembre Rating: 5
Powered by Blogger.