L'intervista giornalistica come strumento per avvicinare la PA al cittadino

L'intervista a un dirigente di un ente o di un ufficio pubblico può essere un efficace canale di comunicazione per avvicinare la P.A. al cittadino. Questo strumento permette di dare un volto, un nome e un cognome alla pubblica amministrazione, rendendola più accessibile e trasparente.

Il responsabile dell'Ufficio stampa ha il compito di valutare attentamente l'opportunità di proporre o accettare un'intervista, tenendo conto degli obiettivi che si prefigge e delle esigenze del giornalista. È fondamentale che l'intervista non sia intesa come una forma di pubblicità personale, ma come un'opportunità per fornire un'immagine positiva della struttura pubblica in relazione al suo ruolo di interesse generale.

L'Ufficio stampa può utilizzare l'intervista come strategia di comunicazione in diversi contesti. Ad esempio, può essere utile per informare il pubblico di una novità organizzativa o di un nuovo servizio offerto dalla pubblica amministrazione. Inoltre, può essere impiegata per fare il bilancio di un'attività o dei risultati di una gestione, permettendo così di rendere conto ai cittadini dei progressi raggiunti. Infine, l'intervista può essere utilizzata per tematizzare un determinato argomento di interesse pubblico, permettendo di approfondirne gli aspetti e coinvolgere la collettività nella discussione.

L'intervista rappresenta un asso nella manica dell'Ufficio stampa poiché consente di veicolare un'immagine positiva della pubblica amministrazione e di instaurare un rapporto diretto tra il cittadino e la fonte dell'informazione. Questo momento di confronto e di trasparenza è molto apprezzato dai lettori e dai cittadini, in quanto permette loro di porre domande dirette a chi prende decisioni influenti sulla vita collettiva. Attraverso le risposte fornite durante l'intervista, la gente viene informata sulle tendenze, i programmi e le prospettive future dell'ente pubblico.

È tuttavia importante evitare che l'intervista venga percepita come una forma di pubblicità non pagata. Per raggiungere questo obiettivo, è necessario che le domande poste durante l'intervista soddisfino non solo la curiosità del giornalista, ma anche l'interesse della collettività che si riconosce nella struttura pubblica. Le domande devono essere pertinenti, incisive e mirate a fornire informazioni che siano utili e interessanti per la comunità.

Posta un commento

Nuova Vecchia