La comunicazione interna nelle grandi organizzazioni

La comunicazione interna nelle grandi organizzazioni ha subito diverse fasi di evoluzione nel corso del tempo. Inizialmente, era considerata uno strumento informativo utilizzato dal vertice aziendale per trasmettere concetti in modo chiaro e inequivocabile a un vasto pubblico. Successivamente, la comunicazione interna è stata utilizzata come supporto al ruolo gestionale dei dirigenti, contribuendo a creare un senso di appartenenza e motivazione tra i dipendenti.

Nella fase attuale, la comunicazione interna è considerata uno strumento del processo produttivo, finalizzato al miglioramento dei risultati aziendali. Si tratta di un sistema integrato di comunicazione interna che permette una trasmissione tempestiva e una risposta efficace in un contesto dinamico e complesso.

Lo sviluppo della comunicazione interna è strettamente legato al modello organizzativo emergente e alle esigenze produttive o di erogazione di servizi. Attualmente, le organizzazioni si concentrano su tre tipologie di bisogni: snellimento dei sistemi gerarchici per favorire strutture più orizzontali, decentramento organizzativo e di centro di profitto, e sistemi di armonizzazione e coordinamento delle unità decentrate.

Le organizzazioni del terzo millennio devono essere in grado di adattarsi e interagire in un contesto sociale ed economico in continua trasformazione. La comunicazione interna svolge un ruolo fondamentale nel favorire la condivisione delle conoscenze, l'individuazione e la soluzione dei problemi, e l'adattamento rapido ai cambiamenti esterni.

È importante sottolineare che, in alcune amministrazioni, la comunicazione interna è ancora vista principalmente come un sistema di relazioni con i dipendenti. Tuttavia, si sta sempre più affermando il concetto più ampio di comunicazione organizzativa. Quest'ultima può essere suddivisa in diverse categorie, come la comunicazione funzionale (istruzioni e informazioni operative), la comunicazione informativa istituzionale (notizie sull'ente e i suoi servizi), la comunicazione formativa (interventi di formazione e addestramento), e la comunicazione creativa (momenti di incontro per stimolare nuovi modi di vedere la realtà e favorire il problem solving).

In conclusione, la comunicazione interna è uno strumento fondamentale per l'intera organizzazione. Ha subito un'evoluzione nel tempo, passando da un ruolo informativo a uno più gestionale e, infine, a uno strumento integrato nel processo produttivo. La comunicazione interna contribuisce alla condivisione delle conoscenze, alla soluzione dei problemi e all'adattamento ai cambiamenti esterni. È importante considerare la comunicazione organizzativa come un insieme di diverse categorie che soddisfano le esigenze specifiche dell'organizzazione.

Posta un commento

Nuova Vecchia