Bluesky, la sfida decentralizzata ai social network tradizionali

Bluesky è una nuova piattaforma social che sta rapidamente guadagnando popolarità come alternativa decentralizzata ai social network tradizionali come X (ex Twitter). Lanciata questa primavera e finanziata dall'ex co-fondatore di Twitter Jack Dorsey, Bluesky ha recentemente superato i 2 milioni di utenti, raddoppiando la base utenti in soli due mesi grazie ad una nuova ondata di codici di invito che hanno aperto l'iscrizione a molti altri.

A differenza dei social centralizzati, Bluesky utilizza un sistema federato e decentralizzato ispirato al protocollo open source AT sviluppato originariamente da Twitter. Ciò significa che il suo funzionamento non dipende da un'unica società privata, ma da una rete aperta e collaborativa di server indipendenti. Questo approccio innovativo promette numerosi vantaggi rispetto alle piattaforme tradizionali.

In primo luogo, la natura open source e collaborativa di Bluesky la rende più trasparente, poiché il codice e gli algoritmi alla base del social network sono accessibili pubblicamente e tutti possono contribuire a migliorarli. In secondo luogo, essendo decentralizzata, Bluesky è meno soggetta a censure o restrizioni imposte dall'alto, garantendo una maggiore libertà di espressione. Inoltre, non essendoci un'unica autorità centralizzata, è più difficile per Bluesky vendere i dati personali degli utenti a scopo di lucro, tutelando meglio la privacy.

Il sistema federato su cui si basa Bluesky ricorda quello di Mastodon, un altro social network decentralizzato che ha raccolto una significativa base di utenti critici verso la gestione di X (ex Twitter). Proprio il recente caos di X, tra licenziamenti di massa, cambi di policy improvvisi e incertezza sul futuro, ha spinto molti utenti a cercare alternative più affidabili e Bluesky rappresenta una scelta interessante.

Per ora Bluesky è disponibile solo tramite app per iOS e Android, ma presto verrà lanciata anche un'interfaccia web per accedere da desktop. Già in questa prima fase Bluesky ha implementato funzionalità come notifiche push, verifica email e miglioramenti di accessibilità. Il futuro sviluppo punta a rafforzare la natura collettiva e dal basso del social network, così che gli utenti stessi possano plasmarne l'evoluzione.

In sintesi, con il suo approccio innovativo, Bluesky promette di rivoluzionare il paradigma stesso dei social network, puntando su decentralizzazione, trasparenza, libertà di parola e tutela della privacy degli utenti. Il notevole interesse che ha raccolto in pochi mesi dimostra come l'open source e il lavoro collaborativo possano competere con successo con i colossi tech tradizionali, offrendo agli utenti alternative valide che diano più potere alle comunità rispetto alle aziende. Il futuro dirà se Bluesky saprà mantenere queste promesse anche crescendo, ma la strada intrapresa sembra quella giusta per costruire un social network più equo, libero e adatto all'era attuale.

Carmelo Cutuli

Comunicatore specializzato in relazioni esterne ed istituzionali con esperienza internazionale, saggista, giornalista pubblicista

Posta un commento

Nuova Vecchia